• Climathon Torino: vincono Youtopia, Preferibilmente oggi e Oikos

    Cinquanta concorrenti ,divisi in nove squadre, hanno partecipato in Envipark alla prima edizione torinese di Climathon, la maratona di 24 ore per il clima dell’iniziativa europea Climate KIC.
    Organizzata dalla Città di Torino e da Environment Park in collaborazione con prestigiosi partner locali attori dell’innovazione,  l’edizione torinese, ha lanciato ai partecipanti la sfida di trovare soluzioni o proposte per la città nell’ottica dell’economia circolare.

    La maratona è iniziata giovedì 27 alle 14, si è conclusa venerdì 28 alle 14 con tre vincitori. A pari merito per la categoria Policy Redesign sono arrivate Preferibilmente oggi,  che propone un ristorante “degli scarti” all’intero di centri per la cittadinanza come le case di quartiere, e  Youtopia, progetto ad elevato impatto sociale volto alla creazione di centri per il riuso distribuiti sul territorio cittadino.
    Per la categoria Business Redesign ha vinto il progetto Oikos che propone un sistema volto a ridurre l’utilizzo degli imballaggi monouso dei prodotti ortofrutticoli venduti nei mercati rionali, sostituendoli con cassette riutilizzabili e in condivisione.

    Sono state assegnate due menzioni speciali: per l’innovazione sociale, “RELAND” un progetto formativo che punta a percorsi di sensibilizzazione sulle tematiche del riuso e della resilienza su scala urbana; per l’innovazione tecnica e l’impatto ambientale, “GREEN REBUILD” che punta a creare una piattaforma per la valorizzazione e rimessa in circolo dei rifiuti di materiali edilizi.
    Per i progetti vincitori la Città di Torino ed i partner di progetto, Fondazione Torino Wireless, Istituto Superiore Mario Boella – ISMB, Open Incet, Triciclo, Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Consorzio Univer, Boosting Social Innovation – BoostInno e Intesa San Paolo  offriranno un percorso di accompagnamento alla progettazione esecutiva ad hoc. In generale, gli esiti del Climathon costituiranno la base per alimentare il confronto su una strategia urbana a supporto di processi di economia circolare.