Tradurre gli scarti in valore: a Environment Park si valorizzano le biomasse di seconda e terza generazione per ottenere energia, biocarburanti e chemicals. Una soluzione che aumenta sia la sostenibilità economica sia quella ambientale delle filiere agro-industriali ed è personalizzata in base alle esigenze delle imprese. I tecnici del settore Green Chemistry di EnviPark sviluppano, con il supporto di test su impianti di scala pilota, processi dedicati per definire le potenzialità di un sottoprodotto e trasformarle in business.

Il settore Green Chemistry avvalendosi di impianti pilota di pretrattamento e di fermentazione (sistema bistadio prototipale oggi unico in Italia) realizza test dedicati all’ottimizzazione del processo e al pretrattamento di matrici organiche per migliorare la resa di estrazione di sostanze di interesse per la chimica verde come zuccheri, lipidi, sostanze antiossidanti, solventi e biostimolanti. A EnviPark inoltre si offre alle aziende una consulenza nell’ambito dell’up-grading del biogas e della sua successiva valorizzazione ed immissione in rete.

L’area Green Chemistry di EnviPark esegue su commissione studi dedicati alla trasformazione delle biomasse per la produzione di energia, biocarburanti e biochemicals, effettuando test sperimentali su impianti pilota sia di tipo fisico come la Steam Explosion, che chimico e biologico (idrolisi chimica ed enzimatica). Il settore Green Chemistry realizza anche test su fotobioreattore outdoor per la coltivazione e valorizzazione delle microalghe.

Si tratta di un servizio a 360 gradi che parte dall’analisi di fattibilità e arriva alla progettazione della soluzione ottimizzata.
Tra i principali target delle attività del settore ci sono: aziende agricole, allevamenti, industria alimentare, gestori reti gas, aziende smaltimento rifiuti, aziende di depurazione reflui, costruttori impianti a biogas, produttori di biofuels e biochemicals, aziende di mangimistica, aziende legate al settore della nutraceutica, aziende del settore cosmetico e produttori di fertilizzanti.

SETTORE GREEN CHEMISTRY OFFRE

  • Studi dedicati alla produzione di energia e biocarburanti da fonte rinnovabile;
  • Ricerca e sviluppo per il miglioramento della tecnologia dei digestori anaerobici;
  • Ricerca di soluzioni dedicate economicamente sostenibili;
  • Consulenza tecnica nell’ambito della progettazione di digestori anaerobici;
  • Analisi chimiche e microbiologiche per il monitoraggio dei parametri di processo.

Bioidrogeno e biometano per mobilità

Bioidrogeno e biometano per mobilità

Il settore Green Chemistry di EnviPark sta sviluppando un impianto prototipo di fermentazione anaerobica per la produzione combinata di bioidrogeno e biometano per la mobilità nell’ambito del Progetto Biomethair, finanziato nell’ambito del bando Automotive della Regione Piemonte. Il progetto è indirizzato a sviluppare e integrare a livello regionale una serie di tecnologie avanzate in grado di proporre un approccio completo alla mobilità individuale.

IL WEBGIS NEL PROGETTO SCOW

IL WEBGIS NEL PROGETTO SCOW

All’interno del progetto SCOW Environment park ha sviluppato competennze nell’ambito GIS (Geographical information system) per l’acquisizione, l’analisi e la visualizzazione di informazioni derivanti da dati geografici.
Nello specificio, l’attività di progetto ha previsto la realizzazione di una piattaforma webgis per la geolocalizzazone degli impianti di compostaggio installati nelle aree del bacino del mediterraneo coinvolte nel progetto.
Per ogni impianto di compostaggio è stata realizzata un tabella degli attributi contenente le informazioni inerenti all’impianto stesso.

Al seguente link è possibile visualizzare la piattoforma webgis del progetto SCOW:
http://scowproject.envipark.com