Il progetto ha avviato un percorso di accompagnamento al Ministero dell’Ambiente marocchino finalizzato ad una migliore gestione ambientale delle aree industriali attraverso un processo di sensibilizzazione e assistenza sul tema della gestione della risorsa idrica ottimale.
Nello specifico sono state avviate una serie di iniziative pilota nella Regione Chaouia Ouardigha (CHAECO) poi estese ad altre 5 aree industriali in tutto il Marocco (estensione) per assistere enti locali e operatori economici nel percorso di modernizzazione delle aree industriali sia attraverso percorsi di riqualificazione ambientale di siti esistenti che nell’estensione di nuovi insediamenti produttivi.
Particolare attenzione è stata posta alla tematica del trattamento delle acque reflue industriali ed alla sensibilizzazione degli imprenditori circa la normativa in tema di acque in quanto è stato avviato un piano nazionale per l’infrastrutturazione di alcune aree industriali che prevedeva la realizzazione di impianti di depurazione consortili che richiedevano un pretrattamento da parte degli industriali secondo i limiti di legge. In questo senso, ai fini di aumentare la consapevolezza da parte degli industriali è stata avviata una campagna di check up volta ad aumentare la conoscenza della normativa in materia e a definire la situazione dell’impresa dal punto di vista della sostenibilità ambientale, individuando una serie di interventi di miglioramento inclusa l’adozione di sistemi di monitoraggio e trattamento delle acque.
Contestualmente, a livello di territorio, sono stati avviati una serie di interventi volti a fornire strumenti di diagnosi e controllo del territorio, tra cui un sistema webgis dell’area industriali di Berrechid, un programma di monitoraggio dei reflui industriali e domestici, uno studio di compatibilità dell’area, una fattibilità tecnica circa la possibilità di destinare i reflui a fini irrigui, e una campagna di sensibilizzazione della comunità locale per un uso più sostenibile della risorsa. Per ognuno di questi strumento è stata effettuata un’azione di formazione collegata al fine di consentire la replicabilità e il mantenimento delle azioni avviate.

Partner locali (Marocco): Ministère de l’environnement, CCIS Settat, AIB, AZIS, FSTS Settat

Servizi
Consulenza a diversi enti della Pubblica Amministrazione per la definizione di programmi di assistenza dedicati ad aziende e PMI finalizzati a promuovere l’adozione di tecnologie ambientali. Il settore Clean Tech ha svolto attività di assistenza tecnica, diagnosi e controllo, tra cui un sistema webgis dell’area industriali di Berrechid, un programma di monitoraggio dei reflui industriali e domestici, uno studio di compatibilità dell’area e la consulenza per l’introduzione di tecnologie ambientali (trattamento acque, rifiuti e efficienza energetica) ad oltre 80 imprese mettendo in contatto di volta in volta imprese italiane e piemontesi in grado di rispondere alle esigenze espresse in loco.

Clienti/Partner
Environment Park (coordinatore) Regione Basilicata Università della Basilicata ENAS Autorità di Bacino dei Fiumi Liri, Garigliano e Volturno AATO Basilicata

Anno
2009-2012