• Pubblicato il bando PRISM-E (Piedmont Research Innovation for SMEs)

    La Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n. 593 del 12 dicembre 2018 ha approvato il Bando PRISM-E, una Misura che incentiva la realizzazione da parte di Pmi (e di Grandi imprese che collaborino con le PMI) di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti individuati dalla Strategia regionale di specializzazione intelligente e, in particolare, nelle tematiche proposte alla Regione – e contenute nelle proprie Agende Strategiche di Ricerca – da parte dei Poli di Innovazione piemontesi. Environment Park Spa e Consorzio U.ni.Ver, sono i Soggetti Gestori del Polo CLEVER dedicato a Energy and Clean Technology. L’agenda del Polo CLEVER per questo bando ha una dotazione di 8,5 milioni di Euro.

    Le domande sono presentabili dalle 9 dell’8.01.2019 alle 17 dell’8.03.2019 tramite la piattaforma: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande

    Le imprese e gli organismi di ricerca interessati a partecipare all’agenda del Polo CLEVER sono invitati a iscriversi all’incontro organizzato in Environment Park giovedì 17.01.2019 alle ore 16, intitolato “Bando PRISM-E: PROGETTUALITA’ E CONFRONTO PER L’AGENDA DEL POLO CLEVER”

    Gli altri Poli di Innovazione, i relativi Soggetti Gestori e le corrispondenti aree tematiche di riferimento sono i seguenti:
    – POLO AGRIFOOD (Agrifood): M.I.A.C. Scpa;
    – CGREEN (Green Chemistry and Advanced Materials): Pst Spa, Consorzio Proplast e Consorzio Ibis, in ATS;
    – POLO ICT (ICT): Fondazione Torino Wireless;  
    – BIOPMED (Life Sciences): Bioindustry Park Silvano Fumero Spa;
    – Mesap (Smart Products and Manufacturing): Centro Servizi Industrie Srl;
    – PO.IN.TEX (Textile): Città Studi Spa.  

    Lo strumento finanziario previsto è composto da un contributo a fondo perduto combinato con un finanziamento agevolato, erogato con una quota di fondi a valere sul POR FESR 2014/2020 a tasso zero e una quota di fondi bancari a tasso convenzionato.

    I Beneficiari sono Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI), a condizione che collaborino con almeno una MPMI, iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio da almeno due anni e possesso di almeno due bilanci chiusi ed approvati; la sede o l’unità locale dove verranno prevalentemente svolte le attività di R&S deve essere sita e operativa in Piemonte, o in Valle d’Aosta per le sole imprese valdostane, e provvista di carattere attivo e produttivo.  E’ prevista anche la figura degli End User (pubblici, o privati senza scopo di lucro) nei limiti del 10% massimo dei costi ammissibili di progetto.
    Ogni soggetto potrà presentare non più di 3 domande, a eccezione dei soggetti valdostani, che potranno presentare una sola domanda di finanziamento.
    Sono ammissibili progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale con TRL compreso tra almeno 4 (partenza) e almeno 7 (fine progetto).