• Aperta la prima call Call Enea Tech

    La Fondazione ENEA Tech, promossa dal MiSE e realizzata in collaborazione con Enea, lancia una call per startup e PMI innovative, spin-off o spin-out, PMI ad alta tecnologia.

    I settori sono: Deep Tech; Healthcare; Green, Energy & Circular Economy; Information Technology.

    Gli strumenti di intervento: Equity, quasi equity, convertibili, oppure grant e contratti di acquisto, con opzione convertibile. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito: https://www.eneatech.it/call/

  • SISTEMI COLLETTIVI DI AUTOCONSUMO DA FONTI RINNOVABILI

    Il GSE in collaborazione con la Regione Piemonte organizza il prossimo 13 aprile 2021 dalle ore 9:00 alle ore 12.30 un Focus Group in modalità webinar sul tema dei “SISTEMI COLLETTIVI DI AUTOCONSUMO DA FONTI RINNOVABILI”.

    Si tratta di un argomento di estrema attualità e interesse che è indirizzato ad una platea ampia composta tra gli altri, da Enti Locali, PMI, ESCO, Professionisti, Sviluppatori e Cittadini.

    Il GSE gestisce gli incentivi per lo sviluppo delle nuove configurazioni di autoconsumo e dovrà proporre spunti per il recepimento della direttiva europea a partire dal monitoraggio della fase sperimentale. Inoltre, avvierà una consultazione per rilevare esigenze di supporto e servizi, in particolare da parte di Autorità Locali e Pubbliche Amministrazioni.

    Anche Environment Park partecipa al Focus Group, il cui obiettivo è quello di accelerare la sperimentazione e focalizzare al meglio la consultazione, offrendo un momento di confronto specifico con il territorio.

    Programma

    Per partecipare al webinar Ã¨ necessario iscriversi a questo link

  • Webinar Piano operativo salute – giovedì 8 aprile ore 14.30

    Il Ministero della Salute ha organizzato per giovedì 8 aprile, dalle 14.30 alle 17.00, un webinar sugli avvisi del Piano Operativo salute, per darne la massima diffusione agli stakeholder dei singoli territori. Per la partecipazione occorre registrarsi a questo indirizzo .

    Il Piano Operativo salute è articolato in cinque traiettorie di sviluppo, cui corrispondono specifici avvisi pubblici nell’ambito delle relative linee di azione. Sono 4 le traiettorie già attivate.

    Per tutte le informazioni consultare le pagine dedicate disponibili sul sito del ministero.

  • Alla scoperta di CO2 Circle Lab – CCL: CO2 DA PROBLEMA A RISORSA: PROCESSI E TECNOLOGIE PER LE IMPRESE

     Il 15 aprile 2021 – dalle ore 10,00 alle 12,00 si svolge online la presentazione del CO2 Circle Lab – CCL – l’infrastruttura di ricerca congiunta dell’Istituto Italiano di Tecnologia e del Politecnico di Torino che offre innovative tecnologie per la cattura, l’accumulo e il riutilizzo nel settore energetico e industriale delle emissioni di anidride carbonica di origine antropica e naturale e che ha sede anche  in Environment Park.

    Nel corso dell’evento online sarà possibile scoprire tutti i servizi di CCL e le modalità di accesso alle agevolazioni regionali per le collaborazioni tra Politecnico e piccole-medie imprese.

    Programma

    10.00 Collegamento dei partecipanti
    10.05 Saluti Istituzionali e apertura lavori
    Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino
    Giorgio Metta, Direttore scientifico di IIT (da confermare)
    Giuliana Fenu, Direttore per la Competitività del sistema regionale, Regione Piemonte

    10.15 Presentazione di CO2 Circle Lab – CCL
    Fabrizio Pirri, Coordinatore del Centro per le Tecnologie Future Sostenibili di IIT e coordinatore dell’infrastruttura CCL
    Massimo Santarelli, Responsabile dell’infrastruttura CCL per il Politecnico di Torino

    10.35 Aree di ricerca e esperienze con le imprese
    Termochimica: Angelica Chiodoni, IIT – Massimiliano Antonini, HYSYTECH
    Elettrochimica: Massimo Santarelli, PoliTO – Enrico Pochettino, Iren S.p.A.
    Foto-catalitica: Simelys Hernandez, PoliTO – Alessandro Monticelli, Green Independence
    Vincenzo Olivieri, SNAM
    Biologica: Angela Re, IIT– Alessandro D’Elicio, Novamont

    11.15 Presentazione del bando V-IR
    Paolo Spiccia, Fondazione Torino Wireless

    11.30 Dibattito con i partecipanti

    Modera: Davide Damosso, Direttore operativo di Environment Park

    L’infrastruttura CCL è stata co-finanziata dalla Regione Piemonte nell’ambito del Bando INFRA-P.
    La partecipazione è gratuita.

    ISCRIZIONE SU EVENTBRITE a questo link

    L’evento è organizzato da Politecnico di Torino e IIT – Istituto Italiano di Tecnologia in collaborazione Fondazione Torino Wireless e Environment Park.

  • Webinar Progetti Integrati di Filiera (PIF) Cleantech e Green Building

    Ceipiemonte organizza il 15 marzo 2021 dalle 15:00 alle 17:00 un webinar di presentazione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF)  sulle filiere Cleantech &  Green Bulding e Salute e Benessere.

    Dal 2 marzo al 9 aprile per le PMI piemontesi è possibile aderire gratuitamente ai nuovi Progetti Integrati di Filiera (PIF) per gli anni 2021-2022 presentando domanda sulla piattaforma regionale Findom.
    I PIF sono iniziative volte ad incrementare il livello di internazionalizzazione delle PMI consolidandone la presenza competitiva sui mercati internazionali. 
    I Progetti Integrati di Filiera, promossi dalla Regione Piemonte, sono cofinanziati dal Fondo Europeo Sviluppo Regionale attraverso il POR FESR Piemonte 2014-2020 e gestiti da Ceipiemonte su incarico della Regione
    In questo contesto, il 15 marzo dalle ore 15.00 si svolge un incontro online per presentare alle imprese i nuovi Progetti Integrati di Filiera Cleantech & Green Building e Salute e Benessere, approfondire azioni e iniziative, fornendo inoltre indicazioni sulle modalità di partecipazione al bando regionale.

    La partecipazione è gratuita, previa iscrizione online

     

  • PROGETTO BRISK2: SONO DISPONIBILI CONTRIBUTI PER EFFETTUARE TEST PILOTA NEI LABORATORI DI ENVIPARK

    Environment Park in qualità di terza parte del Politecnico di Torino Dipartimento ENERGIA (DENERG), nell’ambito del progetto Brisk2, mette a disposizione i suoi impianti dando la possibilità di effettuare dei test gratuiti sugli impianti pilota. L’attività è finanziata nell’ambito del progetto ed è rivolta ad aziende, centri di ricerca e università esteri previa candidatura sul sito del progetto. 

    Gli ospiti che verranno selezionati per la realizzazione dei test riceveranno inoltre un contributo in qualità di rimborso spese per il viaggio pari ad un massimo di 1200€.

    Vista la situazione sanitaria è possibile organizzare un accesso virtuale alle nostre facilities, dove noi realizziamo i tests e condividiamo in un secondo momenti i risultati.

    Il progetto è stato finanziato nell’ambito della call Europea INFRAIA: INTEGRATING ACTIVITIES FOR ADVANCED COMMUNITIES.

    Per effettuare la candidatura: link

    Envipark pilot plants description

  • I Poli di Innovazione raccontano la resilienza delle proprie imprese: mercoledì 10 marzo alle ore 16

    Il 10 marzo alle ore 16 i Soggetti Gestori dei Poli di Innovazione piemontesi porteranno la loro esperienza e conoscenza in merito alla resilienza delle imprese a loro associate, in particolar modo in questo difficile ultimo anno.

    L’incontro Ã¨ proposto nell’ambito del progetto SAILING, promosso da Fondirigenti Torino Wireless, che coinvolge manager e dirigenti di 28 piccole, medie e grandi imprese piemontesi nella costruzione collaborativa di un modello di trasformazione digitale a supporto della resilienza.

    Agenda

    • 16:00 – Login time: accesso partecipanti
    • 16:05 – Saluti di apertura, Fondirigenti
    • 16:10 – Round Table, Poli di Innovazione
    • 17:00 – Q&A
    • 17:15 – Saluti di chiusura, Regione Piemonte
    • 17:20 – Conclusione evento

    Per registrarsi gratuitamente all’evento, cliccare qui

  • Coniugare innovazione e sostenibilità ambientale: il caso dell’Environment Park di Torino

  • Efficienza energetica in impresa: risultati, idee e nuove opportunità il 9 marzo

    Il 9 Marzo 2021 si svolge la presentazione dei risultati del progetto IMPAWATT  che ha visto la partecipazione di molte imprese impegnate nel migliorare la cultura energetica aziendale.

    Quali i risultati? Come superare le barriere e lavorare sulla filiera?

    Saranno presentati la piattaforma di formazione on line e gli strumenti sviluppati per le imprese che vogliono implementare progetti di efficienza energetica.

    Sarà inoltre presentato il progetto ESI (Driving Investment in Energy Efficiency), finalizzato a ridurre l’alta percezione del rischio da parte delle PMI verso gli investimenti in efficienza energetica tramite il modello Energy Savings Insurance

    Per registrarsi gratuitamente e scaricare il programma, usare il seguente link: https://www.impawatt.com/save-the-date-9th-march-2021-introduction-of-impawatt-results/

     

  • I primi risultati del progetto BioSFerA

    BioSFerA è un progetto finanziato nell’ambito del programma dell’Unione Europea Horizon 2020 che mira a sviluppare una tecnologia innovativa a costi contenuti per la produzione di biocarburanti per l’aviazione e per il settore marittimo. Nei primi mesi di attività, il consorzio ha proceduto con la realizzazione di alcune attività propedeutiche, tra cui il coinvolgimento degli stakeholder e la sollecitazione delle esigenze di mercato, la definizione di key performance indicators (KPIs) per la valutazione del progetto e la selezione e caratterizzazione delle materie prime.

    Le azioni di coinvolgimento degli stakeholder hanno lo scopo di stabilire la potenziale replicabilità e l’efficacia delle funzionalità del progetto, nonché di orientarle ai bisogni del mercato al fine di garantire un’implementazione ben mirata. Grazie a tale analisi, sono state raccolte le caratteristiche che devono essere soddisfatte per ciascuno degli stakeholder coinvolti (fornitori di tecnologie e di materie prime, raffinerie, commercianti di carburanti, utilizzatori finali, centri di ricerca, responsabili delle decisioni politiche), a cominciare dall’approvvigionamento e conversione delle materie prime, fino alla realizzazione dei biocarburanti per l’aviazione e per il settore marittimo.

    La selezione dei KPIs è stata eseguita al fine di stabilire lo sviluppo complessivo del progetto in termini di natura tecnica, economica, ambientalie e sociale. In particolare, sono stati selezionati 23 KPI tecnici, 10 KPI economici, 15 ambientali e 12 sociali.

    Infine, la selezione delle materie prime è stata basata sul rispetto di tre principali requisiti: la disponibilità/sostenibilità (ad esempio, il potenziale per applicazioni su larga scala), caratteristiche tecniche vantaggiose che permettano di ottenere buone prestazioni e competitività sul mercato. Le materie prime selezionate di BioSFerA includono residui agricoli (potature, paglia), forestali (tronchi) ed industriali (legno) e rifiuti biogeni derivati da porti ed aeroporti. Basandosi su tale selezione, ma anche su materie prime precedentemente testate con successo, sono stati avviati test di gassificazione su scala reale.

    Nel corso dei prossimi mesi, il consorzio porterà a termine un’analisi dei casi studio che ha lo scopo di verificare la replicabilità del modello BioSFerA su scala commerciale. Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso lo sviluppo di potenziali scenari commerciali in tutta Europa, abbinando la selezione delle materie prime di BioSFerA e gli attuali dati tecnico-economici dei paesi selezionati. Inoltre, il CERTH (Centre for Research and Technology Hellas) con il supporto dei fornitori di tecnologia del progetto definirà il modello per l’intero processo di conversione delle materie prime selezionate in biocarburanti pronti all’uso. Verranno eseguite simulazioni di processo al fine di ottenere equilibrio di calore e massa per la durata di tutto il processo, che fungeranno da parametro di riferimento per le successive attività pilota.

    Per quanto riguarda la gassificazione e fermentazione di syngas su scala di laboratorio, sono attualmente in corso test per la produzione biologica di syngas.

    Il processo di gassificazione per i differenti tipologie di biomassa (pellets di girasole, biomasse derivate dalla potatura degli olivi, paglia) è stato sperimentato in un gassificatore su scala reale al fine di acquisire informazioni per una futura fase di scale-up. Inoltre, sono stati testati quattro ceppi acetogenici, due di Clostridia e due di Morella. È stato inoltre testato un ceppo di M. thermoacetica con risultati simili. Ulteriori risultati saranno presto disponibili, dando la possibilità di identificare il ceppo più adatto di Clostridium in termini di crescita e produttività.

    Per maggiori informazioni sul progetto, consultare la pagina web dedicata

    Social del progetto:

    Linkedin: https://www.linkedin.com/company/69484018/admin/

    Twitter: https://twitter.com/BiosferaProject

  • LO SVILUPPO DI SISTEMI INNOVATIVI DI PROPULSIONE: WEBINAR CEIP SU NUOVE OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

    Il webinar organizzato da CEIP Piemonte il 17.02.21 dalle 15 alle 17 si rivolge in particolar modo alle PMI piemontesi e alle aziende del comparto automotive & trasporti con l’obiettivo di presentare le opportunità di rilancio e di internazionalizzazione, attraverso investimenti a sostegno dell’innovazione. 

    L’intero comparto industriale, in primis quello automobilistico, sta affrontando l’enorme sfida della riduzione dellʼimpatto sullʼambiente. Una crescente domanda di efficienza energetica e una spinta verso l’ecologia da parte dei consumatori, la legislazione UE in merito alle emissioni di CO₂ delle nuove autovetture e le politiche di incentivi governativi introdotte da molti Stati stanno indirizzando il settore verso una direzione ben precisa.

    Questa “rivoluzione ecologica”, che passa attraverso processi di decarbonizzazione e impiego di fonti energetiche alternative, può e deve rappresentare uno strumento di rilancio della competitività per molta parte del nostro sistema produttivo, permettendo l’uscita dal lock-in tecnologico formatosi nel corso degli anni. In tale scenario, diventa essenziale garantire una transizione morbida della filiera automotive verso soluzioni di mobilità sostenibili e concorrenziali in ambito globale, in particolare nel settore dei propulsori.

    Il dibattito, che vedrà coinvolti anche CDP Venture Capital e SNAM partirà dalla presentazione del case-study di PUNCH Torino, la cui traiettoria tecnologica è caratterizzata da una costante ricerca verso sistemi di propulsione innovativi, applicando la propria ‘heritage’ e competenza tecnica a un settore dove i motori a combustione interna possono essere riproposti in una veste completamente rinnovata, sostenibile ed allineata alle normative ed alle richieste del mercato.

     

    PROGRAMMA

    h. 15.00 Connessione al webinar secondo indicazioni dell’invito a gotowebinar 
    h. 15.05 Saluti di apertura 
    h. 15.20 Panel:

    – Pierpaolo Antonioli: CEO PUNCH Torino SpA
    – Daniele Lucà: Senior Vice President di Global Sustainable Mobility SNAM 
    – Stefano Molino: Senior Partner – Responsabile Fondo Acceleratori CDP Venture Capital Sgr SpA

    h. 16.30 Questions & Answers – Domande e conclusione                                           

    MODERA: Gianfranco Burzio – Senior technical consultant – Connected vehicles, safety and security Ceipiemonte

    La partecipazione al webinar è gratuita e rientra nel Progetto Integrato di Filiera Automotive – PIF 2020-2022, promosso dalla Regione Piemonte e finanziato grazie ai fondi POR FESR 2014-2020.

    DESTINATARI

    Poiché finanziata nell’ambito del POR-FESR Piemonte 2014-2020, l’iniziativa è rivolta esclusivamente alle aziende piemontesi, in particolare dei settori industriali d’interesse.

    MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

    La partecipazione è aperta a tutte le aziende piemontesi che si iscrivano entro la data di scadenza. L’evento sarà visualizzabile attraverso la piattaforma gotowebinar. Le credenziali per l’accesso gratuito saranno inviate in un invito alla piattaforma al quale il partecipante dovrà aderire. Le aziende parteciperanno al webinar in modalità di ascolto e potranno interagire con i relatori nella sessione di Domande e Risposte – Q&A. 
    Le imprese si renderanno disponibili a compilare il breve modulo di Customer Satisfaction al termine dell’iniziativa.

     

    COSTI

    La partecipazione è a titolo gratuito, e rientra nel Progetto Integrato di Filiera Automotive– PIF 2020-2022 promosso dalla Regione e finanziato grazie ai fondi POR FESR 2014-2020.

    MODALITÀ DI ISCRIZIONE

    Per registrarsi accedere alla pagina dedicata sul sito del CEIP
    Per aderire occorre cliccare su “Partecipa” e seguire le indicazioni. La compilazione on line del Modulo di Adesione costituisce iscrizione effettiva al webinar in oggetto. Non è pertanto necessario trasmettere il Modulo, compilato e firmato, via fax o via mail. Qualche giorno prima del webinar ciascun iscritto riceverà il link a cui collegarsi per seguire l’incontro e interagire con gli esperti.

    SCADENZA ADESIONI: 16 FEBBRAIO

  • Al via il progetto BEST4Hy per il recupero dei materiali critici rari nelle celle a combustibile

    Il kick-off meeting che ha lanciato le attività del progetto Best4Hy (SustainaBlE SoluTions FOR recycling of end-of-life Hydrogen technologies), si è svolto online tra il 19 e il 20 gennaio 2021. Il progetto è stato finanziato dal Fuel Cells and Hydrogen 2 Joint Undertaking nell’ambito del programma di ricerca dell’Unione Europea Horizon 2020.

    Envipark è coordinatore di BEST4Hy e verrà coinvolto nella realizzazione delle azioni relative a tutti i WP del progetto. In particolare, coordinerà le attività di comunicazione, disseminazione e valorizzazione dei risultati inerenti al WP7. Inoltre, Envipark gestirà le operazioni di sviluppo del piano di formazione relative al WP6 e, sempre nell’ambito di quest’ultimo, si occuperà dell’analisi delle variazioni e del coinvolgimento degli stakeholder.

    L’aumento della domanda di tecnologie per l’idrogeno (fuel cells ed elettrolizzatori), sebbene sia indice di una certa maturità delle stesse, pone un problema rispetto allo smaltimento e il più auspicabile recupero dei materiali critici, terre rare e metalli costosi quali platino, cobalto,nichel, lantanio, fondamentali per il loro sviluppo. Il progetto BEST4Hy si pone per questo motivo l’obiettivo di sviluppare e validare dei processi di recupero per due tipi di celle a combustibile: celle a combustibile a membrana a scambio protonico (PEM FC) e celle a combustibile a ossido solido (SOFC).

    Rispetto alle PEMFC, il progetto intende riadattare due processi di riciclaggio attualmente applicati ad altre tecnologie, validando così un nuovo processo di smantellamento.

    Per le celle a combustibile SOFC invece verrà testata la combinazione di due processi esistenti che verranno riadattati per i nuovi materiali e una “nuova” tecnologia verrà studiato a livello di laboratorio.

    Al fine di dimostrare l’efficienza dell’intero processo, le componenti recuperate verranno poi testate e validate sia in termini di qualità che in termini di performance direttamente dai produttori di celle per poi essere riutilizzate in nuove componenti e in nuovi stacks (riciclo in closed loop). L’intero progetto verrà monitorato anche rispetto agli impatti ambientali e ricadute economiche attraverso lo sviluppo di un’analisi costi benefici.

    Il consorzio internazionale BEST4Hy è composto da partner industriali e istituti di ricerca: Environment Park SpA  – coordinatore, CEA Liten (Francia), Politecnico di Torino (Italia), Hensel Recycling Gmbh (Germania), Elringklinger AG (Germania), Aktsiaselts Elcogen (Estonia), RINA Consulting SpA (Italia), University of Ljubljana (Slovenia).

  • VIRTUAL EXCHANGE SU IDROGENO, COMUNITA’ ENERGETICHE, SMART GRIDS E SMART BUILDINGS

    Sei un’impresa, un ente o un cluster che lavora sulla transizione energetica? Vuoi imparare dalle esperienze di altre regioni e conoscere gli esperti di settore ? Cerchi nuove opportunità di mercato?

    I virtual exchange organizzati da SMARTENERGY sono ciò che fa per te.

    L’offerta formativa è organizzata in inglese dai membri del consorzio SMARTENERGY su quattro tematiche:

    Per ogni argomento, ti verrà presentato un ecosistema regionale attraverso 6 sessioni, ciascuna incentrata su un aspetto diverso della tematica.

    Ogni virtual exchange è composto da sei  incontri e affronta temi quali:

    • Fondamenti della tecnologia e panoramica sulla catena del valore
    • Selezione di progetti innovativi
    • Selezione di esperienze di imprese all’avanguardia 
    • B2B tra hosting e visita

    Leggi tutto il programma qui