eventi

Progetto FORM-ARTE+: dall’educazione ai big data per il patrimonio culturale e il turismo sostenibile

Dall’educazione ai big data per il patrimonio culturale e il turismo sostenibile

Dal 3 al 5 Ottobre 2022 si terrà l’evento del progetto FORM-ARTE+ dal titolo “Dall’educazione ai big data per il patrimonio culturale e il turismo sostenibile”. I tre giorni di evento si configurano come momento conclusivo del progetto europeo, finanziato dal programma Erasmus+, e del suo percorso di formazione focalizzato sulla tutela del Patrimonio Culturale Europeo. Un’occasione per conoscere azioni e buone pratiche del nostro territorio dedicate alla promozione del turismo sostenibile e al suo percorso di digitalizzazione.

3 OTTOBRE, 10.30 – 12.30
Saluzzo, Caserma “Mario Musso”
Presentazione dei risultati del Progetto FORM ARTE

4 OTTOBRE, 9.30 – 12.30
Torino – Environment Park
Buone pratiche di sostenibilità per la valorizzazione del patrimonio culturale

 5 OTTOBRE, 9.30 – 12.30
Torino – Environment Park
Ict e Big Data al servizio del turismo sostenibile e del patrimonio culturale

REGISTRATI

B2B Sistema Poli: CLEVER e AGRIFOOD per un futuro sostenibile

Stai cercando imprese nell’ambito agrifood e cleantech? Vuoi conoscere le opportunità dei Poli di Innovazione?

I Poli di Innovazione Agrifood e CLEVER all’interno di Terramadre il 26 settembre invitano le imprese interessate a #economiacircolare #bioeconomia #cleantech #agrifood a incontrare le realtà del territorio e attivare B2B.

Vieni a trovarci allo stand G25 e G26 di Terramadre e prenota i tuoi B2B.

Iscrizioni a questo link

B2B AEWEN – Africa Europe Water and Energy Network

Stai cercando imprese nell’ambito water and energy? Vuoi conoscere le opportunità della transizione verde di Marocco, Senegal e Tunisia?

Environment Park e il Polo CLEVER e il Sistema dei Poli di Innovazione del Piemonte dedicano la giornata del 23 settembre dalle 14.30 alle 16.30 alle opportunità del progetto AEWEN, che mira a costruire una rete di imprese Europa Africa.

Vieni a trovarci allo stand G25 di Terramadre e prenota i tuoi B2B.

Iscrizioni a questo link

CHIUDERE IL CERCHIO: LA RIGENERAZIONE DELLE RISORSE DEL PIANETA A SUPPORTO DELLE FILIERE ALIMENTARI

È POSSIBILE PENSARE A UNA NUOVA ECONOMIA IN CUI SI MODIFICHI LA MENTALITÀ E SI PASSI DALLA RICERCA DEL SOLO VALORE AGGIUNTO AL CONCETTO DI VALORE CONSERVATO?

I temi e gli obiettivi dei Sustainable Development Goals possono trovare nuove risposte nell’economia circolare e in questo scenario assume un peso e un’importanza speciale il tema della rigenerazione dei prodotti e dei materiali.L’integrazione fra il recupero dei materiali e quello della biodiversità sono concetti che possono cooperare e che in sinergia offrono la possibilità di contribuire al recupero anche economico dei territori e alla differenziazione delle proprietà degli alimenti e dei sottoprodotti di filiera.

Programma

9:00- 9:30 Accoglienza

9:30-10:00 Cambiamento climatico e cibo – Francesca Demichelis, ricercatrice Politecnico di Torino.

10:00 – 10:30 L’equilibrio tra locale e globale per un cibo sostenibile: la strada dell’innovazione – Fulvio Bersanetti, Program Officer, Direzione Innovazione d’Impatto, Compagnia di San Paolo, Programma Innovazione per lo sviluppo

10:30 – 11:00 La filiera virtuosa del cacao – Guido Gobino, Guido Gobino SrL

11:00 – 11:20 Coffee Break

11:20 – 11:50 Dal valore aggiunto al valore conservato – Barbara La Licata, senior specialist area green chemistry Environment Park

11:50-12:20 Il sistema dei poli di innovazione piemontesi, bioeconomia e food – Dario Vallauri, responsabile Polo Agrifood

12:20-12:50 Simbiosi industriale applicata, i casi studio migliori (brevi video di imprese)

12:50- 13:00 Conclusioni e domande

Iscrizioni a questo link

Planetary Health. Essere umano e pianeta: come ritrovare l’equilibrio?

LE ESIGENZE DELL’ESSERE UMANO E QUELLE DEL PIANETA: COME RITROVARE L’EQUILIBRIO? COME CONCILIARE IL RISPETTO E LA RICOSTRUZIONE DELLE RISORSE DEL PIANETA CON IL BENESSERE DELLE PERSONE?

L’estate 2022 è stata una delle più calde da molti anni, segnale di una crisi climatica che causa sempre più eventi estremi per cui molti paesi non dispongono ancora di misure di prevenzione efficaci, nonostante causi migliaia di decessi.

Lanciato dalla Rockfeller Foundation insieme a The Lancet, il concetto di Planetary Health si riferisce alla interconnessione fra la salute della civiltà umana e lo stato dei sistemi naturali da cui dipende.

Ci insegna che solo una visione integrata potrà costruire il nuovo equilibrio fra uomo e natura e come per creare ecosistemi e città più sani e resilienti, siano necessari nuovi modelli economici, basati sulla rigenerazione anziché sullo sfruttamento delle risorse

PROGRAMMA

– 9:00- 9:30 Accoglienza

– 9:30-9:50 Planetary Health and Food systems: an introductory talk – Lorenz Bodner, MD Planetary Health Alliance Fellow

– 9:50 – 10:10 Sostenibilità e circolarità nell’ambito del planetary health, criticità e prospettive – Natalia Gusmerotti, School of Economics, Università di Roma Tor Vergata e Istituto di Management, Scuola Sant’Anna

– 10:10 – 10:30 Le esigenze dell’uomo ed il pianeta; ritrovare l’equilibrio attraverso l’economia circolare e la simbiosi industriale – Paola Zitella, area manager settore green chemistry Environment Park

– 10:30 – 10:50 Agroecologia: perché è rilevante per il sistema alimentare, il benessere delle persone e del pianeta, Mattia Prayer Galletti, Visiting Professor University of California, Berkeley

– 10:50 – 11:20 Coffee Break

– 11:20 – 11:40 – Una visione integrata per una città sana e sostenibile: Ferruccio Capitani, Architetto del Paesaggio Funzionario della Città di Torino, Unità Operativa Urbanizzazioni, Presidente Sezione Piemonte Valle d’Aosta AIAPP – Associazione Italiana Architettura Paesaggio

– 11:40-12:00 New business models for healthy and resilient ecosystems – Koen Van Seijen, Host and founder – Investing in Regenerative Agriculture

– 12:00-12:20 Cluster e network: un approccio integrato per ambiente e salute – Giulia Razetti, Polo di Innovazione Clever (CLeantech and Energy innovation cluster)

– 12:20- 12:45 Conclusioni e domande

Modera Franco Borgogno, giornalista

Il workshop si svolge in doppia lingua inglese/italiano con traduzione simultanea in sala.

Iscrizioni a questo link

Presentazione del Bilancio Sociale di Envipark

Environment Park torna a pubblicare il Bilancio Sociale, un momento importante di restituzione e riflessione sull’attività del Parco con e per il territorio.

Ne parliamo insieme 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗲𝗱𝗶̀ 𝟭𝟰 𝗹𝘂𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗵.𝟭𝟴.𝟬𝟬.

Nell’ambito dell’evento vengono presentati i risultati del progetto di welfare aziendale COMMUNI-care, finanziato dal Bando Regionale Progettazione e attivazione di interventi di Welfare aziendale. Il Progetto è stato coordinato da Environment Park (capofila) in partenariato con altre due aziende presenti nel Parco, Irion e Altair Engineering

Per partecipare è necessario iscriversi online all’evento

Fiera Internazionale BOSTER Bosco e territorio

Un appuntamento sull'uso del legno locale

Venerdì 1° luglio dalle 9 alle 13.00 appuntamento a Beaulard – Oulx per un incontro multidisciplinare di aggiornamento dedicato all’uso del legno locale.
Un’occasione per aggiornarsi su stato dell’arte, strumenti, casi e valorizzazione della filiera forestale per l’uso del legno nelle costruzioni.

La mattinata prevede un fitto programma di interventi tra cui l’intervento di Environment Park sulla valorizzazione del legno di prossimità, il protocollo Low Carbon Timber e i CAM.

Per la partecipazione è previsto il riconoscimento di 4 CFP.

È possibile scegliere se partecipare all’incontro in presenza (non è necessario pre-iscriversi, la partecipazione è libera sino ad esaurimento posti) oppure in modalità webinar (iscrizione obbligatoria).

Iscriviti al webinar

Scarica la locandina

Presentazione Terra Madre Salone del Gusto 2022 in Envipark

Giovedì 23 giugno Slow Food presenta ufficialmente l’evento Terra Madre – Salone del Gusto che avrà luogo dal 22 al 26 settembre 2022 a Parco Dora.

La presentazione ufficiale si terrà presso il Centro Congressi di Environment Park,  in Via A. Costaguta 21/A alle ore 18.00.

Si richiede di confermare la propria partecipazione al seguente link.

Il 1° luglio in Envipark una giornata dedicata all’idrogeno

Una giornata dedicata al mondo dell'idrogeno

Venerdì 1° luglio si è svolta una giornata sull’idrogeno, sui suoi attori e sui luoghi dell’innovazione. L’evento, intitolato “Idrogeno e transizione ecologica”, si è tenuto in Environment Park.

La mattina è stata dedicata ad aggiornamenti e incontri con gli attori del territorio e con le imprese e centri di ricerca esteri che, grazie al progetto SMARTENERGY, erano in visita in Piemonte.

Sono qui disponibili i materiali utilizzati e le riprese degli incontri.

Saluti di benvenuto e introduzione ai lavori Environment Park e Cluster Tecnologico Nazionale Energia – SLIDES

Aggiornamenti da parte di Regione Piemonte sulla strategia regionale idrogeno e sul progetto bandiera – SLIDES

Verso un Polo Nazionale sulla Transizione Energetica Politecnico di Torino e IIT – SLIDES

Il progetto SMARTENERGY: i cluster e le imprese presenti Polo CLEVER – SLIDES

Registrazione incontro

 

Pitch dei Cluster, centri di ricerca e imprese straniere in visita registrazione incontro

BEBLUE Cryotech 

BlueApp 

CluBE, Cluster of Bioeconomy and Environment

Flux 50 cluster

MbeguSolar AB

MINALOGIC cluster 

TWEED cluster

 

Pitch delle realtà locali registrazione incontro

ACEA

AMET

Baglioni

Blue Engineering

Criotec

CVA 

EGEA

Engie

Hysytech

IREN

MCD – Micro Channel Devices

PUNCH Hydrocells

RAICAM Industrie

RAMS&E

Tecnodelta

Università degli Studi di Torino

Idrogeno: dalla professione alla formazione, dalla formazione alla professione

Nel pomeriggio è stata presentata l’iniziativa Idrogeno le certezze e le incertezze del nuovo paradigma tecnologico” e sono state commentate le prime risposte al sondaggio relativo alla formazione sull’idrogeno. La survey è ancora aperta: per partecipare basta rispondere a questa breve indagine.

22 giugno: che cosa ci serve per la transizione green dei territori?

una giornata dedicata alla transizione ecologica

L’evento intitolato “Designing the Mediterranean Green Transition” si svolge mercoledì 22 giugno in Environment Park.

Organizzato nell’ambito del progetto Interreg MED renewable energy, è un evento di networking internazionale, in cui i partecipanti hanno la possibilità di prendere appuntamento con potenziali partner italiani e stranieri per iniziare a capire come organizzare la vostra prossima proposta di progetto europeo per la transizione ecologica.

La mattinata è dedicata a testimonianze e opportunità di finanziamento legate ai vari programmi europei quali gli Interreg, i MED, i Life e Horizon Europe; nel pomeriggio sono previsti B2B.

La lingua di lavoro è l’inglese. Scopri il programma completo della giornata.

Per partecipare all’evento – esclusivamente in presenza- registrarsi a questo link

 

PRESENTATIONS

SESSION 1: What is needed for a local green transition?

The ETU Initiative: an ecosystemic vision as support for greening the Mediterranean region – SLIDES
Cynthia Echave • Project Coordinator, Euro-Mediterranean Economist Association (EMEA) 

SESSION 2: New opportunities for greening our territories.

Interreg Euro-MED Programme – SLIDES
Nicolas Garnier • Project Officer, Interreg Euro-MED Programme Joint Secretariat

Interreg Central Europe Programme – SLIDES
Rita Bertocco • Veneto Region & National Contact Point of the Interreg Central Europe Programme

Interreg Alpine Space Programme – SLIDES
Roberto De Marco • Lombardy Region & National Contact Point of the Alpine Space Programme

NEXT MED Programme – SLIDES
Michela Di Donato • Programme Manager, ENI CBC MED Programme Managing Authority &
Fabrizio Paloni • JTS Coordinator, ENI CBC MED Programme

LIFE Programme – SLIDES
Santiago Santillán • Deputy Director of the Budget Office and responsible for the National Contact
Point of the LIFE Programme – MITECO & Virginia Vivanco, Institute for Energy Diversification and
Saving of the Ministry for Energy Transition and the Demographic Challenge