Il progetto ECO-BATI è stato finanziato dal Programma Interreg Italia – Francia ALCOTRA 2014 – 2020, che offre opportunità per la promozione territoriale e la condivisione di conoscenze a livello transfrontaliero.

Hanno partecipato attivamente al progetto: la Camera di Commercio di Cuneo, la Camera di Commercio Riviere di Liguria, la Camera di Commercio italiana di Nizza, la Camera dei Mestieri del Dipartimento delle Alpi Marittime, il Comune di Boves, Lamoro Agenzia di sviluppo del territorio, GIP FIPAN Gruppo di Interesse Pubblico per la Formazione e l’Inserimento Professionale dell’Accademia di Nizza ed Environment Park.

L’edilizia rappresenta un settore di grande importanza da un punto di vista economico e ambientale, considerando che ogni anno vengono prodotte quasi 50 milioni di m3 scorie. Con la crisi economica e finanziaria dell’inizio dello scorso decennio, anche il settore edilizio ha subito una forte decrescita che ha interessato Paesi, come Italia e Francia, fortemente attivi nel settore delle costruzioni. In questo contesto transfrontaliero, nonostante alcuni specifici segnali di ripresa economica, sembra necessaria una riconversione del settore in termini di innovazione e sostenibilità ambientale.

Il progetto ECO-BATI è nato, quindi, con l’obiettivo di promuovere filiere produttive locali di materiali per l’edilizia e di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici pubblici.

Più precisamente ECO-BATI mira a raggiungere i seguenti risultati:

– Rafforzare le filiere locali transfrontaliere per la produzione di materiali e prodotti per l’edilizia;

– Incrementare la domanda di prodotti eco-sostenibili e di filiera corta nell’ambito degli appalti pubblici per l’efficientamento energetico di edifici, da parte delle Pubbliche Amministrazioni italiane e francesi, attraverso l’adozione di procedure innovative di appalto pubblico (Green Public Procurement)

– Incrementare l’offerta di materiali per l’edilizia prodotti localmente e dotati di certificazione ambientale

– Incrementare il numero di imprese italiane e francesi che utilizzano eco – materiali e materiali innovativi provenienti dalle filiere transfrontaliere.

Quattro appalti pubblici per l’efficientamento energetico di edifici hanno consentito di sperimentare procedure d’appalto innovative e diventare veri e propri cantieri pilota, utilizzati a carattere dimostrativo per incentivare l’adozione di eco-materiali e come strumenti di formazione, qualificazione e certificazione delle abilità pratiche delle maestranze.

Il territorio di riferimento sono state le province di Cuneo, Imperia e il Dipartimento delle Alpi Marittime.

Il ruolo di Envipark

L’assistenza tecnica di Environment Park si è concentrata sui prodotti da costruzione, facendo riferimento ai requisiti indicati all’interno dei CAM Edilizia (D.M. 11 Ottobre 2017). Tali criteri riguardano oltre alle specifiche tecniche dei componenti edili anche quelle dell’edificio nel suo complesso, di cantiere e clausole contrattuali. La scelta delle materie prime e delle relative tecnologie produttive sono infatti aspetti assolutamente rilevanti, da tenere in considerazione, se si intende ridurre l’impatto ambientale dell’intero processo di costruzione di un edificio.

A questo proposito, Environment Park ha svolto la propria attività di assistenza tecnica rivolta alle imprese, svolgendo analisi per la valutazione dell’impatto ambientale dei processi produttivi (LCA – Life Cycle Assessment) e promuovendo l’adozione di certificazioni ambientali di prodotto finalizzate alla valorizzazione dei prodotti di filiera locale. Per le pubbliche amministrazioni (PA), Environment Park ha fornito un servizio di assistenza tecnica sia ai partner incaricati di realizzare ed appaltare i progetti pilota cia ad altre 10 Pubbliche Amministrazioni della provincia di Cuneo, finalizzato alla corretta applicazione dei CAM Edilizia sia in fase progettuale che durante l’elaborazione delle gare d’appalto pubbliche.

A beneficio sia del settore produttivo privato che delle Pubbliche Amministrazioni che dei progettisti, Environment Park ha redatto con il supporto della Regione Piemonte il Catalogo dei prodotti edilizi dotati di certificazione ambientale, vera e propria vetrina dei prodotti dotati di certificazione ambientale presenti sul mercato italiano, e la sezione 30 sui prodotti CAM del Prezzario Opere e Lavori Opere Pubblici della Regione Piemonte alla cui redazione ha collaborato il Comitato Tecnico della CCIAA di Cuneo.

Sito web del progetto ECO-BATI

Il progetto è presente anche su Facebook e Twitter

 

Contatti

Stefano Dotta: stefano.dotta@envipark.com

Per approfondire, leggi i post relativi al progetto: